La scuola delle biciclette

Qui si lascia la macchina e si prende una bici

La scuola delle biciclette

Siamo a dicembre ed è quasi Natale, fa freddo e la nebbia ricopre fitta l’Emilia da ormai una settimana, eppure parliamo di biciclette e mobilità sostenibile.

Siamo alla scuola dell’infanzia “8 marzo” –  dov’è nato il progetto “Imprestabici” – con Iovanka Rivi, pedagogista della scuola e coordinatrice del progetto insieme al Consiglio Infanzia Città della scuola stessa.approfondisci »

Quando la conoscenza crea comunità

Una scuola di italiano a Massenzatico per imparare tutti insieme.

Quando la conoscenza crea comunità

Daniela lavora all’Ovile, cooperativa sociale che nel luglio 2014 ha accolto a Massenzatico sette persone richiedenti asilo politico. Assieme al Centro di Lettura e ai volontari, in meno di due anni, ha dato l’opportunità di apprendere l’italiano a venti persone straniere.approfondisci »

Il cuore verde dei volontari ecologici

Una vita tra parchi e orti urbani.

Il cuore verde dei volontari ecologici

Claudio Massari è uno dei volontari del verde della zona sud di Reggio Emilia. Insieme a lui tante altre persone curano lo stato dei parchi del quartiere, mantenendoli puliti e accoglienti per tutta la cittadinanza. “Abbiamo la fortuna di conoscerci e quando dobbiamo fare un intervento importante in un’area – afferma Claudio – uniamo le forze. Così è stato anche per la grande nevicata del 2015, quando l’operazione richiedeva molte persone”.approfondisci »

La sfida contro il tempo

Due nuovi defibrillatori inaugurati a Sabbione e Gavasseto

La sfida contro il tempo

Gabriele si descrive come un cittadino attivo del territorio, e lo dice con l’orgoglio negli occhi. Sarà compito suo insegnare agli abitanti di Sabbione e Gavasseto l’utilizzo dei nuovi defibrillatori installati nelle piazze dei due paesi. Insegnare a lottare contro il tempo.approfondisci »

Insieme è meglio

Le associazioni di Rivalta e Coviolo collaborano per valorizzare il territorio.

Insieme è meglio

La cintura verde di Reggio Emilia non indica abilità nelle arti marziali, ma l’area che si estende per più di 5000 ettari e che fa da cornice alla città. Un sistema naturale formato dai parchi fluviali del Crostolo e del Rodano, e dal parco Modolena prossimo alla realizzazione. Un vero e proprio polmone della città, dove prendere fiato e godere non solo della bellezza della natura, ma anche delle ville che impreziosiscono queste aree bucoliche.approfondisci »

Un mondo a misura di bimbo

Il centro sociale Primavera di Masone ripensato per i più piccoli

Un mondo a misura di bimbo

Antonietta è una designer che dopo esser diventata mamma di Michele si è avvicinata al mondo dei bambini. Ha iniziato da subito ad occuparsi di progetti rivolti ai più piccoli: dall’ideazione di arredi alla creazione di giochi, dalla progettazione di spazi all’autoproduzione di abbigliamento per bambini. La scorsa primavera Antonietta ha deciso di offrirsi volontaria per ripensare l’organizzazione della sala del centro sociale Primavera di Masone.approfondisci »

Marmirolo è born to run

Una corsa amatoriale al tramonto per vivere lo sport e la natura

Marmirolo è born to run

A pochi passi dalla caotica via Emilia, la frazione di Marmirolo si ritaglia la pace della vita rurale. In estate le cicale rompono la calura con il loro frinire, accompagnate da altri animali e qualche trattore. Un luogo ideale per scaricare lo stress delle giornate intense, magari facendo due passi o una corsa.approfondisci »

Bellezze in bicicletta

Greenway, cura del territorio e sicurezza stradale a Gavassa.

Bellezze in bicicletta

Giulio è un pensionato di Massenzatico, ama la bicicletta, ma non è tranquillo nel fare le strade vicino a casa sua perché troppo strette e trafficate. Alessandro vive a Gavassa, ha trentanni. Ama andare a lavoro in bici, ma è preoccupato perché le macchine sfrecciano troppo veloci nel tratto che deve percorre ogni giorno.

Vivere in campagna si sa è il sogno di molti, ma per apprezzare questa scelta occorrerebbero piste pedonali e ciclabili, lontane dal traffico e dallo smog. approfondisci »

Nasce QUAderno

Notizie, storie e testimonianze dai quartieri.

Nasce QUAderno

Quaderno racconta storie. Vere. Con le parole e con le immagini.
Sono le storie dei protagonisti di QUA, quartiere bene comune.
Le storie sono quelle delle cittadine e dei cittadini che, singolarmente o con la loro Associazione di appartenenza, costruiscono giorno dopo giorno progetti che migliorano il quartiere e la vita delle persone che lo abitano. Grazie al confronto con il Comune, ma soprattutto alla loro voglia di fare, di rendersi utili e sentirsi cittadini.
Sono piccole storie. Non fanno notizia sulla stampa forse neanche domani, negli annali.
Però, in quelle storie, c’è la vita delle persone: il loro tempo, la loro competenza, le loro relazioni, il loro entusiasmo. Messo lì, a disposizione, per il bene di tutti.
E a noi non sembra poco, anzi. Allora lo vogliamo raccontare: questo spazio è per quelle storie.
Così scoprirete quanti reggiani hanno voglia di prendersi delle responsabilità e pensare al plurale: il quartiere, e la sua comunità, come bene comune.
Le storie sono scritte con passione dai ragazzi della redazione di ‘rumore’, la web radio dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Seguiteci.
E se anche voi avete un’idea o un progetto, chiamateci o scriveteci. Noi ci siamo. Anzi siamo QUA.