Un angolo d’Oriente nel parco del Noce Nero

Al quartiere Rosta Nuova, tutti in forma con Qi Gong.

La giornata si prospetta calda, qui in città.
Mi trovo davanti al Centro Sociale del quartiere Rosta Nuova, per seguire il corso di ginnastica per anziani che, dal 16 maggio al 26 settembre, si tiene tutti i mercoledì mattina nell’adiacente Parco del Noce Nero.
L’iniziativa è nata nell’ambito dell’Accordo di Cittadinanza di Buco del Signore, Pappagnocca e Rosta Nuova grazie alla collaborazione con il sindacato pensionati e l’associazione Radici del Cielo, la cui palestra, situata nella vicina via Vittorangeli, è specializzata in discipline orientali. Gli istruttori hanno infatti deciso di proporre un corso di Qi Gong, ginnastica cinese non molto conosciuta qui in Italia da chi non è nel settore, ma molto praticata nel proprio Paese d’origine, soprattutto dalle persone anziane.
Sono arrivata un po’ in anticipo e nonostante sia ancora presto, neanche le 10, l’afa inizia a farsi sentire e il sole battente costringe già a rifugiarsi all’ombra.
Ed è proprio sotto al piccolo gazebo dove mi siedo per trovare ristoro che incontro Graziella, una simpatica signora che scopro subito essere una delle partecipanti al corso di ginnastica. Tra una chiacchiera e l’altra, mi racconta della sua esperienza in merito: “Fino ad ora ho partecipato a tre, quattro incontri, e devo dire che per il momento sono davvero soddisfatta. È la prima volta che mi avvicino alla Qi Gong, nonostante io abbia già seguito in passato corsi di altre pratiche orientali, come ad esempio la yoga. Si tratta di una ginnastica morbida, poco faticosa e perciò molto utile per le persone anziane che hanno alcune limitazioni dal punto di vista motorio. Inoltre, dettaglio non trascurabile, è completamente gratuito: per noi pensionati può essere difficile sostenere economicamente un’iscrizione in palestra, e l’organizzazione di questi corsi viene quindi incontro alle nostre esigenze”.

Nel frattempo, poco distante da noi si è formato un bel gruppetto di signore, tutte in tenuta sportiva e con il loro tappetino sottobraccio. Chiedo a Graziella se la squadra di Qi Gong sia sempre così tutta al femminile e lei mi risponde ridendo che “di uomini, neanche l’ombra. Magari accompagnano le mogli e si fermano a sbirciare, ma guai ad avvicinarsi per fare qualcosa… Gli uomini di una certa età stanno ben lontani dalla ginnastica, sono pigri, preferiscono stare al bar a giocare a carte!”

Chissà cosa avrebbero da rispondere i signori a questa non proprio accattivante immagine che le coetanee dipingono di loro, ma non c’è tempo di fare un salto al bar per chiederglielo perché ecco arrivare gli istruttori, Paola Garavaldi e Federico Baricchi, e l’incontro può così cominciare.
Ognuno prende una sedia e ci si dispone in cerchio all’ombra degli alberi. Si inizia con una serie di esercizi di riscaldamento generale; come mi spiega Paola “questa parte preventiva è molto importante, perché massaggiando alcune parti del corpo come bocca, orecchie e naso si lavora in maniera più profonda anche sugli organi interni”.

Gli esercizi che seguono s’incentrano in particolare sul respiro e sulla postura; partecipo anch’io e non posso che confermare le parole di Graziella sulla semplicità dei movimenti svolti, inoltre si percepisce un’atmosfera davvero tranquilla e gioviale, dove le risate non mancano. Insomma, chi ha un’idea della ginnastica come sinonimo di sforzo, fatica e sudore, qui si deve proprio ricredere!

E quale miglior modo per terminare la lezione, se non con un rigenerante massaggio ai piedi? “Abbiamo scelto Qi Gong perché è una disciplina che rinforza il sistema immunitario non solo dal punto di vista fisico, ma anche energetico” racconta Paola “le persone anziane traggono molto beneficio da questo tipo di esercizi, perché se fatti in maniera costante portano ad ottimi risultati, aiutano a sostenere le articolazioni, la muscolatura e la struttura ossea con movimenti semplici e di poco sforzo. Ovviamente alcuni esercizi sono stati un po’ adattati all’età dei partecipanti, ma la Qi Gong è di per sé comunque una ginnastica dolce, e quindi fruibile a tutti. Ciò che la contraddistingue da tante altre discipline ginniche è sicuramente la grande attenzione che essa porta sulla pratica: concentrandosi sul movimento che si sta compiendo, l’energia del proprio corpo aumenta e permette un’azione ancora più profonda”.

“La partecipazione è stata fin da subito abbastanza numerosa, abbiamo distribuito volantini in giro, ma la maggior parte delle signore sono venute a conoscenza del corso attraverso il passaparola; inoltre abbiamo deciso di tenere le lezioni al Parco del Noce Nero per valorizzare questo angolo di verde del quartiere, oltre il fatto che fare ginnastica in mezzo alla natura, tempo permettendo, è senz’altro molto piacevole. Il parco è frequentato da gente di tutte le età, e spesso si fermano a guardarci incuriositi: è anche così che abbiamo acquisito nuovi membri!”

Paola e Federico sono due persone veramente competenti ed entusiaste della disciplina che insegnano, e ciò si riflette nel clima di cordialità ed amicizia che hanno saputo creare con il loro gruppo.
Non lasciatevi intimidire e venite a provarla, la Qi Gong è una ginnastica davvero adatta a tutti, grandi e piccini!
E soprattutto voi, uomini: fatevi avanti!

Elisa Castagnetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *