#cosechesuccedono dopo il lockdown nei quartieri di Reggio Emilia.

Ripartiti molti progetti collaborativi di Qua-Quartiere Bene Comune

Camminare, nuotare, riabbracciare, ma anche bere un caffè al bar, respirare il profumo del mare, riscoprire la propria città come se fosse nuova. Tutti, nei giorni difficili del lockdown, abbiamo pensato a che cosa fare appena usciti di casa, a un obiettivo bello da realizzare. Condividere, progettare, partecipare è ciò che sono tornati a fare tanti cittadini attivi, per modellare una società resiliente e un futuro sostenibile.

Dalle risposte dei 5.000 reggiani che hanno compilato il questionario “Reggio Emilia, come va?” traspare la voglia di guardare al mondo con occhi un po’ più attenti alle piccole cose, più consapevoli. La voglia di ripartire e non dimenticare ciò che è accaduto, non trascurando chi ha avuto più difficoltà, sapendo che il vicino di condominio o il negozietto sotto casa sono pieni di risorse, che se usiamo la bici per andare a lavorare, l’aria che respiriamo migliora. È così che riparte la vita nei quartieri, ritessendo nuove e vecchie relazioni tra cittadini e, con una voglia di protagonismo nuova, ripartono molti progetti collaborativi realizzati nei quartieri da Qua-Quartiere Bene Comune, dando nuovo senso alla collaborazione tra il Comune e privati cittadini, associazioni, parrocchie. Ecco una selezione dei progetti collaborativi ripartiti, tutti bellissimi.

Roncocesi riparte dal gioco, con l’Associazione polisportiva Pace che, presso gli spazi del Centro sociale Tasselli, realizza col sostegno dell’Amministrazione comunale di Reggio Emilia animazione estiva gratuita per i bambini e le bambine delle scuole primarie.
Quartiere: Roncocesi
Progetto: “Roncocesi: quartiere in gioco
Dal 6 luglio 2020

Narrare per certi cittadini-sognatori del Comitato Monte Cisa è un bel ripartire e si son messi in testa di far parlare gli alberi! Dal 2 luglio al “Parco degli alberi narranti” – grazie alla realtà aumentata – Pioppo Gastone, Ivonne Magnolia e una decina di altri frondosi amici del Parco delle Caprette raccontano storie dell’area verde, degli animali che la popolano e delle persone che nel tempo l’hanno curata e protetta.
Quartiere: Crocetta, Migliolungo
Progetto:
“Parco Stellare – Gli spazi verdi come laboratori di creatività e inclusione
Il percorso degli alberi narranti è aperto tutti i giorni

I volontari dell’Associazione Insieme per Rivalta son ripartiti dalla sistemazione della “Greenway Rio della Vasca”, un tratto del percorso “La via delle Ville” che già anticamente connetteva le Ville estensi, di grande valore storico, paesaggistico e culturale, per passeggiare a piedi o in bicicletta e tornare a respirare aria pulita, cultura e bellezza.
Quartiere: Rivalta
Progetto: “Greenway Rio della Vasca – Un percorso storico e naturale come occasione per fare educazione e socialità

Costruire una redazione di quartiere, sviluppare una piattaforma in rete – www.viawybicki.it – e un giornalino di quartiere. Dalla creazione di Radio Rosta Libera – la prima radio in Italia che, dai giorni della quarantena, trasmette direttamente dal salotto di casa, spostandosi di casa in casa – l’attività redazionale dell’Associazione di liberi cittadini di Via Wybicki ha preso una “piega” tutta originale, dando vita a performance musicali e artistiche e al desiderio di consolidare quanto sperimentato nei giorni del #iorestoacasa, anzi del #ioRostaACasa.
Quartiere: Rosta Nuova
Progetto “Hub Rosta / Piattaforma Via Wybicki”

Tornare a recitare è possibile se non in teatro all’aria aperta. Un’altra bella storia di ripartenza con protagonista la Libera Associazione dei cittadini di Via Wybicki che insieme con la compagnia Teatro delle Brame ha dato vita alle prove dal vivo dello spettacolo “Balera Reggio Emilia” nel Parco Senza Nome (così si chiama) aperte a tutta la comunità!
Quartiere: Rosta Nuova
Progetto: “Il teatro e la comunità.azioni teatrali di partecipazione e cittadinanza artistica, laboratori per la partecipazione dei cittadini alla vita dei quartieri”
Venerdì 17 luglio dalle 19.00 alle 21.00

Animazione, rigenerazione degli spazi pubblici e integrazione vedono impegnati i cittadini dell’associazione Casa d’Altri, che gestisce Binario 49, a migliorare l’aspetto di via Turri e rigenerare una zona della città fra le più difficili. Mentre UISP organizza presso il Parco Campo di Marte 2 attività di campo scuola pensate appositamente per i bambini della scuola dell’obbligo del rione Acer Don Pasquino Borghi, in una stimolante interazione con quelle degli ospiti del centro diurno per disabili Busetti dell’AUSL.
Quartieri: Ospizio, Mirabello
Progetto: “Riqualificazione e animazione dei luoghi del quotidiano: piazza Domenica Secchi, Parco delle Paulonie, Rione don P. Borghi

Coltivare integrazione attraverso l’orticoltura con Associazione Passaparola Aps e il centro sociale Orti “Lazzaro Spallanzani” di via Toscanini, è il progetto che punta a integrare migranti dell’Africa sub-sahariana con i frequentatori del centro sociale.
Nel frattempo i cittadini nuovi e vecchi del quartiere possono lasciarsi coinvolgere dalle attività performative e artistiche che l’Associazione Neon propone con la nuova edizione di “Effetto polvere”, camminate percettive lungo l’itinerario urbano del sentiero Spallanzani.
Quartieri: Ospizio, Mirabello
Progetto: “La Polveriera come HUB di comunità e portierato sociale: welfare e nuovi servizi al quartiere

Pedalare, pedalare, pedalare è quello che dovremmo fare tutti di più, per il nostro benessere e per la qualità dell’aria, e che ci ricorda Fiab che, in collaborazione con la Scuola dell’infanzia 8 Marzo, sta realizzando con i bambini e le famiglie una nuova ed originale segnaletica da apporre sulle strade circostanti la scuola, per favorire l’orientamento nel quartiere e soprattutto per incentivare la mobilità sostenibile attraverso l’uso della bicicletta.
Quartiere: Crocetta, Migliolungo
Progetto:
“Piero in bicicletta

Per conoscere tutti i dettagli dei progetti di Qua_Quartiere Bene Comune clicca QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *