Una piazza, un simbolo

Un dialogo fruttuoso tra cittadini e Comune

Del quartiere di Villa Sesso  abbiamo già raccontato molte cose, soprattutto ciò che ruota attorno al Centro Sportivo e al bar “Coffee Dream”, i principali luoghi di aggregazione della frazione per ragazzi e adulti.

Ma c’è un progetto, ancora tutto in divenire, che si sta sviluppando: la riqualificazione di piazza Leo Valiani, che è solo una delle azioni realizzate qui con il contributo dei cittadini e contenuto nell’accordo di cittadinanza firmato lo scorso dicembre.approfondisci »

La grammatica dell’integrazione

A Villa Sesso si costruiscono le basi dell'integrazione con la lingua l'italiana

Aurora Prodi ed Elena Fantuzzi sono due studentesse di lingue. Dallo scorso febbraio, fino a giugno 2016, hanno vestito i panni delle insegnanti durante il corso di italiano per stranieri che si è svolto a Villa Sesso. Sei mesi di lezioni in cui sono stati affrontati molti temi: dalla grammatica alla Costituzione Italiana, dal lessico ai modi di fare degli italiani. Tematiche chiave per favorire l’integrazione delle persone nel tessuto cittadino e sociale.approfondisci »

Due calci alla noia

La riscoperta del senso comunitario a Villa Sesso

Axel è un giovane di Villa Sesso, studente di ingegneria civile e ambientale a Parma. Di giorno lavora nell’azienda familiare di tinteggiatura e restauro e alla sera, dopo otto ore di lavoro, si mette sui libri. Non gli piace la solitudine, preferisce stare in compagnia dei suoi amici anche quando c’è un esame da preparare; per questo si piazza nella saletta sopra al bar “Coffee Dream” di Sesso, il luogo per eccellenza di ritrovo dei giovani della zona. E tra una formula e un disegno tecnico c’è sempre tempo per una partita a ping pong, sua grande passione.approfondisci »

Tutti amici al bar

Cappuccino e aggregazione a Villa Sesso.

Gianluca ha appena finito un calcetto con gli amici nella palestra di Sesso. É quasi mezzanotte, è affamato e avrebbe voglia di un piatto di spaghetti alla carbonara, ma a casa il frigo è vuoto. Ecco che accanto al centro sportivo vede un bar aperto: è il Coffee Dream ed è il bar delle sorelle Dattilo. Federica, 22 anni studentessa di economia finanza, è la titolare; Elisa, 23, è quella che ci lavora a tempo pieno; Laura, 20, studia farmacia e ci lavora nei weekend. Accanto a loro la mamma, la più attiva ai fornelli e presenza fissa del locale, il papà, i morosi e tutti gli amici sempre pronti a dare una mano. Il Coffee Dream è soprattutto una grande famiglia, un luogo di incontro per tutta la frazione. approfondisci »