A Massenzatico si scende in Campus

Alla Paradisa il doposcuola non è solo compiti ma si impara con lo sport

Una squadra di successo ha sempre una mente brillante che ne coordina le azioni. In questo caso Andrea Orlandini è il coordinatore del grande team del doposcuola al Centro Sociale “La Capannina – Paradisa” di Massenzatico.approfondisci »

Pomeriggi diversi al “Primavera”

Qualcosa si muove sulla via Emilia, ve ne siete accorti?

È un mercoledì diverso dagli altri oggi al Centro Sociale Primavera di Masone e lo capisco nel momento in cui, scendendo dalla macchina, vengo superata da Darth Vader, da Spiderman e da due principesse che entrano svelte nel bar. Ma non è un evento della Marvel né un raduno di amanti dei fumetti: è la tombolata di carnevale organizzata per i bambini!approfondisci »

Opere d’arte a cielo aperto

A San Pellegrino nascono nuove opere di street art grazie a otto studenti del BUS.

La scorsa settimana San Pellegrino si è tinta di nuovi colori grazie al progetto Luce dall’energia, colore dalla fantasia che coinvolge otto studenti dell’Istituto Tecnico Blaise Pascal. Dieci cabine Enel si trasformeranno in vere e proprie opere di street art a cielo aperto; la prima ad inaugurare è quella vicino all’Enaip dove abbiamo conosciuto i protagonisti ideatori dell’iniziativa: un gruppo di ragazzi armati di mascherina protettiva, bombolette spray e qualche cellophane per non imbrattare i vestiti buoni.approfondisci »

Energie positive alla Casa della Partecipazione

Un corso di Sahaja Yoga per riscoprire se stessi insieme agli altri.

“Sono un insegnante, ma il mio obiettivo finale è quello che ognuno diventi maestro di se stesso”. Con queste parole si presenta Lorenzo Castelli, insegnante del gruppo di Sahaja Yoga che da Febbraio si incontrerà alla Casa della Partecipazione di Rivalta.approfondisci »

Buon Natale da QUAderno

Appuntamento a gennaio con nuove storie dai QUArtieri.

Un anno di storie dai QUArtieri: progetti, persone ed esperienze che ci hanno permesso di conoscere la città, dal  punto di vista dei cittadini che, insieme a noi, si sono impegnati per migliorare la vita della propria comunità.

Grazie a tutti coloro che hanno dato un po’ del loro tempo partecipando ai progetti sul territorio e a tutti i protagonisti delle nostre storie che si sono resi disponibili a raccontarle in prima persona ai ragazzi della nostra redazione e a ‘Rumore Web‘.

QUAderno si ferma per la pausa natalizia. Vi auguriamo di trascorrere delle serene festività e vi diamo appuntamento a gennaio.

www.comune.re.it/siamoqua

La scuola delle biciclette

Qui si lascia la macchina e si prende una bici

Siamo a dicembre ed è quasi Natale, fa freddo e la nebbia ricopre fitta l’Emilia da ormai una settimana, eppure parliamo di biciclette e mobilità sostenibile.

Siamo alla scuola dell’infanzia “8 marzo” –  dov’è nato il progetto “Imprestabici” – con Iovanka Rivi, pedagogista della scuola e coordinatrice del progetto insieme al Consiglio Infanzia Città della scuola stessa.approfondisci »

Quando la conoscenza crea comunità

Una scuola di italiano a Massenzatico per imparare tutti insieme.

Daniela lavora all’Ovile, cooperativa sociale che nel luglio 2014 ha accolto a Massenzatico sette persone richiedenti asilo politico. Assieme al Centro di Lettura e ai volontari, in meno di due anni, ha dato l’opportunità di apprendere l’italiano a venti persone straniere.approfondisci »

Il cuore verde dei volontari ecologici

Una vita tra parchi e orti urbani.

Claudio Massari è uno dei volontari del verde della zona sud di Reggio Emilia. Insieme a lui tante altre persone curano lo stato dei parchi del quartiere, mantenendoli puliti e accoglienti per tutta la cittadinanza. “Abbiamo la fortuna di conoscerci e quando dobbiamo fare un intervento importante in un’area – afferma Claudio – uniamo le forze. Così è stato anche per la grande nevicata del 2015, quando l’operazione richiedeva molte persone”.approfondisci »

La sfida contro il tempo

Due nuovi defibrillatori inaugurati a Sabbione e Gavasseto

Gabriele si descrive come un cittadino attivo del territorio, e lo dice con l’orgoglio negli occhi. Sarà compito suo insegnare agli abitanti di Sabbione e Gavasseto l’utilizzo dei nuovi defibrillatori installati nelle piazze dei due paesi. Insegnare a lottare contro il tempo.approfondisci »

Insieme è meglio

Le associazioni di Rivalta e Coviolo collaborano per valorizzare il territorio.

La cintura verde di Reggio Emilia non indica abilità nelle arti marziali, ma l’area che si estende per più di 5000 ettari e che fa da cornice alla città. Un sistema naturale formato dai parchi fluviali del Crostolo e del Rodano, e dal parco Modolena prossimo alla realizzazione. Un vero e proprio polmone della città, dove prendere fiato e godere non solo della bellezza della natura, ma anche delle ville che impreziosiscono queste aree bucoliche.approfondisci »