The winner is…Coviolo Wireless

Il wi-fi di comunità conquista Bruxelles

Ieri a Bruxelles, il progetto Coviolo Wireless si è aggiudicato il Premio europeo ‘European Broadband Awards 2017‘, nella categoria Impatto socio-economico e accessibilità.

Un premio per il QUArtiereBeneComune e per tutti i cittadini che hanno partecipato a questo progetto con entusiasmo e passione.

Un risultato importante per la città che ha saputo valorizzare la competenza verso le tecnologie con la vocazione alla partecipazione e alla co-progettazione.

Attraverso il digitale, alcuni cittadini grazie anche al Comune hanno migliorato un servizio per l’intera comunità.

 

 

 

 

 

 

Insieme è meglio

Le associazioni di Rivalta e Coviolo collaborano per valorizzare il territorio.

La cintura verde di Reggio Emilia non indica abilità nelle arti marziali, ma l’area che si estende per più di 5000 ettari e che fa da cornice alla città. Un sistema naturale formato dai parchi fluviali del Crostolo e del Rodano, e dal parco Modolena prossimo alla realizzazione. Un vero e proprio polmone della città, dove prendere fiato e godere non solo della bellezza della natura, ma anche delle ville che impreziosiscono queste aree bucoliche.approfondisci »

Il cielo in una stanza

A Rivalta nasce la 'casa della partecipazione'

Per Giorgio questo progetto è un ritorno al futuro. ‘Si, penso proprio sia un ritorno al futuro perché, anche se in modo diverso da come funzionava con le Circoscrizioni, rende possibile all’Amministrazione restare attaccata al territorio.’
Dice proprio “attaccata” e fa anche un gesto, come a rinforzare il concetto; il territorio a cui fa riferimento è quello di Rivalta, Coviolo e S. Rigo.
Il progetto di cui parla è la ‘Casa della Partecipazione’, a Rivalta. Un luogo particolare dove, secondo Giorgio – che a Rivalta ci vive da sempre e qui ha famiglia – sia possibile avere a portata di mano alcuni servizi pubblici ma anche incontrarsi per socializzare, condividere, fare insieme. approfondisci »

Vieni c’è un libro nel parco

La bookcrossing zone al Parco delle Ginestre.

Libro è una parola latina, deriva da “liber” che in origine significava “corteccia”. E i volontari della Bookcrossing zone di Rivalta hanno ben saputo riprendere quello stretto legame che collega libri e natura.
Di questo bookcrossing ne avrete già sentito parlare.
È un movimento internazionale diffuso in più di 130 paesi, che fa incontrare i libri con le persone nei luoghi più disparati: dai vagoni ferroviari alle sale d’attesa degli studi medici. E da maggio a settembre pete fare bookcrossing anche al parco delle Ginestre di Rivalta. Perché tra un pioppo e una quercia in quel Parco sono sbucati due scaffali pieni di libri.approfondisci »

La grande banda di Coviolo

Non suona e non spara. E' il wi-fi per tutti!

Luca ha 14 anni e abita a Villa Coviolo. Frequenta l’ultimo anno delle scuole medie e sta studiando con impegno per superare gli esami finali. In particolare nell’ultima settimana si sta concentrando sulla stesura di una tesina sull’evoluzione tecnologica del telefono e sulla diffusione dei social media in Italia. Le sue insegnanti gli hanno consigliato alcuni libri da cui trarre informazioni preziose, ma buona parte del materiale si trova ormai solamente online. Così Luca naviga nel web come un vero marinaio,un capitano che sicuro della direzione da intraprendere, cerca dati e notizie da pescare per il proprio lavoro.
Un anno fa Luca avrebbe avuto parecchie difficoltà a salpare per i mari del web: a Coviolo internet non arrivava. Nel 2015 infatti questa zona, pur essendo poco lontana da Reggio Emilia, era mal fornita dalla banda larga.

approfondisci »