Insieme è meglio

Le associazioni di Rivalta e Coviolo collaborano per valorizzare il territorio.

Vasca di Corbelli

La cintura verde di Reggio Emilia non indica abilità nelle arti marziali, ma l’area che si estende per più di 5000 ettari e che fa da cornice alla città. Un sistema naturale formato dai parchi fluviali del Crostolo e del Rodano, e dal parco Modolena prossimo alla realizzazione. Un vero e proprio polmone della città, dove prendere fiato e godere non solo della bellezza della natura, ma anche delle ville che impreziosiscono queste aree bucoliche.

Il sistema delle Ville di Rivalta e Coviolo infatti si inserisce nella cintura verde di Reggio Emilia, dove con frequenza vengono organizzati eventi dedicati alla valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale. Dalle camminate lungo il Crostolo alle reinterpretazioni degli antichi mestieri, dalle ore di meditazione e yoga ai pranzi tipici delle corti. Le zone di Rivalta e Coviolo vivono del retaggio storico che da sempre le ha rese speciali: ogni villa ha una sua storia da raccontare e lo sa bene Massimiliano Magini, architetto laureatosi con una tesi sui giardini ducali di Rivalta.

“Le ville sono poli aggreganti – afferma Massimiliano riferendosi all’importanza di questi luoghi – che hanno un forte carattere identitario, soprattutto nella zona sud di Reggio Emilia. Un’area ricca di antiche ville in cui le persone si rivedono, rivivono la propria storia con questi monumenti. Il Palazzo Ducale di Rivalta è il punto focale, un bene monumentale che da quando è diventato pubblico, è stato riscoperto. Chi ha vissuto nella Reggia, ha saputo valorizzarla in una sorta di rapporto intimo, stretto tra cittadini del luogo e questo edificio”.

E in un’ottica di intimità tra persone e territorio nasce la collaborazione tra le varie realtà del luogo, con l’obiettivo di riscoprire elementi architettonici e naturali. Grazie al forte coordinamento tra associazioni, gruppi cittadini, centri sociali, circoli sportivi e ARCI è stato stilato un calendario eventi che da aprile 2016 si ramifica “di Villa in Villa”. “Tanti eventi e progetti sono nati durante i tavoli tecnici organizzati dal Comune – racconta Massimiliano – all’interno dei laboratori di cittadinanza. Sono state le stesse persone delle varie associazioni che si sono trovate insieme a collaborare e a proporre nuove idee da sviluppare sia aiutandosi tra di loro sia con il supporto del Comune”.

Verrebbe da dire una frase che ormai è molto in voga: “fare rete”. Ecco, le diverse realtà di Rivalta e Coviolo hanno saputo mettere in pratica queste parole e con molto successo. Un vero e proprio coordinamento territoriale che ha messo a valore il contributo di tutti per arrivare ad una proposta di eventi ricca e varia.  Ogni associazione contribuisce alla valorizzazione del territorio, proponendosi come membro attivo della riscoperta storica, di quell’intimità tra persone e luoghi che rende saldo e forte il legame con le proprie origini.

Chiara Ugosetti
Foto Federico Contini

Scopri i contenuti dei progetti all’interno dell’Accordo di Cittadinanza di Rivalta, Coviolo e San Rigo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *